Terremoto: lutto nazionale, ma le scosse continuano

scritto da Rosa Forino - 10:58

Ho sempre pensato che questo spazio non dovesse parlare di "tragedie" che dovesse essere un'isola dove lasciare il mondo fuori,  ma non posso iniziare la settimana facendo finta che nulla sia accaduto.
Ci ho provato ma mi sento troppo coinvolta, avendo vissuto ancora bambina il terremoto dell'80 in irpinia, nel cuore e negli occhi l'immagine di quello che sta succedendo a Reggio Emilia, Modena, Mantova e in tutti i posti dove il terremoto si fa sentire con violenza e orrore, mi fa ritornare indietro all'amarezza di quei giorni e la consapevolezza di non riuscire a fare nulla, mi obbliga ad un "rispettoso" silenzio!!!


Vi lascio con la speranza che tutto questo ci faccia sentire uniti da nord e sud con un abbraccio solidale che rispecchi la voglia di ricominciare

Numero per la campagna raccolta fondi a favore dei terremotati 45500

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

3 commenti

  1. Grazie di cuore, un grazie sincero per la tua presenza e solidarietà da parte mia e di tutti noi che stiamo vivendo questo momento veramente difficile.
    La terra non vuole saperne di smettere di tremare, e trema anche il nostro morale ma farem odi tutto perchè non si spezzi.
    Un bacio.
    Morena

    RispondiElimina