Il potere delle scelte con il quaderno delle decisioni

scritto da Rosa Forino - venerdì, ottobre 28, 2016

Oggi voglio condividere con voi un momento di riflessione dove "le scelte" sono le protagoniste di questo post. Facciamo scelte tutti i giorni e noi neanche ce ne rendiamo conto. Ogni decisione presa, ci fa prendere una direzione che potrebbe modificare radicalmente il nostro futuro, ma noi non ce ne preoccupiamo. Anzi a volte non abbiamo neanche il tempo per rendercene conto, troppo prese dalla quotidianità e intanto il potere delle scelte ci porta in una direzione diversa da quella che vorremo percorrere.


Ma quanto potere hai veramente sulla tua vita? Quanto tempo dedichi alle cose futili, mentre le scelte importanti neanche le prendi in considerazioni ? 

Io mi sono resa conto che non riflettiamo sulla direzione presa, fin quando non ci succede qualcosa di eclatante che ci fa capire che direzione stiamo percorrendo. E allora perchè accontentarsi? Perché permettere alla quotidianità e agli altri di scegliere per te?

Fermati un attimo con me e rifletti, prendi in mano il tuo futuro e fissa i tuoi obiettivi.
Non avere fretta, prenditi tutto il tempo necessario, pensaci un attimo, scegli con cura il tuo futuro e perseguilo senza avere timore delle barriere e delle difficoltà che dovrai affrontare, perchè è un impegno che prendi soprattutto con te stessa e il futuro dipende solo da quanto ci tieni a raggiungere il tuo sogno.

Come diceva Eileen Caddy:
Scelgo di vivere per scelta, e non per caso.
Scelgo di fare dei cambiamenti, anziché avere delle scuse.
Scelgo di essere motivato, non manipolato.
Scelgo di essere utile, non usato.
Scelgo l’autostima, non l’autocommiserazione.
Scelgo di eccellere, non di competere.
Scelgo di ascoltare la voce interiore, e non l’opinione casuale della gente.

Certo la flessibilità è una delle chiavi del successo ma se non sai dove stai andando, cosa ti resta?

La capacità di perseverare nei tuoi obiettivi è una delle nostre forze. La fiducia in quello che sei e il motore per preparati alle sfide più importanti con ottimismo. Se c'è qualche cambiamento da valutare lungo il cammino, renditi forte con una dose di coraggio per affrontare le onde più alte.
Poche cose hanno più potere della tua mente e la fiducia in noi stesse, e devono essere sempre la spinta per mettere da parte i timori e facilitarci nelle decisioni. Io per esempio ho già deciso di creare un vero e proprio "quaderno delle decisioni" dove raccogliere i miei desideri, pensieri e obiettivi. In corso d'opera grazie a Silvia ho deciso di aggiungere anche una sezione "quaderno del successo" dove raccogliere frasi e recensioni positive ricevute dai miei fans, per i giorni che tutto sembra andare nella direzione sbagliata.

Chi vuol provare con me ad avere un quaderno delle decisioni ?

La prima cosa che ti propongo da fare è non rimandare, se vuoi iniziare a cambiare la tua vita devi farlo adesso prendi in mano il tuo futuro e smetti di piangerti addosso anche se all'inizio sarà solo per 5 minuti, che si trasformeranno in 10, 20 e 100 fino a diventare un abitudine.

Crea poi una lista di cose che desideri fare e portale a termine a breve ed un attimo sono sicura che avrai più chiaro l'obiettivo da raggiungere. A volte basterà davvero poco per modificare la visione della tua vita ed eliminare un’abitudine "negative" per acquisirne una "positiva" quindi non aspettare

 Agisci!!!

E se vuoi come me personalizzare un quaderno delle decisioni scopri il tutorial

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

7 commenti

  1. Ciao stella, in questo momento io avrei necessità del quaderno degli improperi. Vorrei scriverci sopra tutti quelli che ho smoccolato da due ore a questa parte.
    Purtroppo, le decisioni a volte vengono prese dagli altri e non ci si può fare nulla. Solo abbassare la testa e andare avanti. Smoccolado appunto ma andare avanti.
    D'altronde, quando hai necessità, anche pagando fior di quattrini è così.
    Ah, no! Ti resta ancora una cosa da fare e visto che nessuno nemmeno ci pensa falla tu. Ciao Patricia, e tu, in questo casino, come stai?
    Scusa lo sfogo ma sono decisamente nera!
    Bacio stella e buon weekend

    ps la tua idea è in sè molto bella e sarebbe anche molto comoda, però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patricia, ci sarà sempre qualcuno che ti criticherà e giudicherà non si può piacere a tutti e altri ancora vorranno decidere per te, vita e educazione dei figli, cosa fare? Prendere in mano la propria vita non è facile, molto spesso avrai tutti contro e qualcuno prenderà le decisioni per te .... non è mai un bene abbassare la testa certo la diplomazia è necessaria ma diventare dei tappetini proprio no A volte far sentire la propria voce e non rinunciare a quel briciola di dignità che resta deve essere la base per Vivere, non semplicemente Sopravvivere !!! A presto

      Elimina
    2. Hai ragione e sul resto strepito ma quando mi pestano i piedi mi trovano. Purtroppo qunado ci sono persone anziane e malate... anziane vuol dire quasi novantenni, eh...
      Passerà anhe questa. Dalle mie parti si dice che avevano rimediato al fatto che il burro diventasse molle (col frigo dico io) e rimedieremo anche a questa.
      Scusa ancora per lo sfogo ma oggi è proprio una di quelle giornate da cancellare dal calendario.
      Bacio

      Elimina
    3. Patricia se hai bisogno di una spalla io sono qui :-*

      Elimina
    4. Ti ringrazio Rosa :)
      Chissà che non abbia bisogno di sfogarmi :)
      Ciao e buon weekend

      Elimina
  2. Agire qui ed Ora! Io condivido tutto il tuo discorso!
    Sono una persona che nel corso degli anni ha imparato ad avere coraggio, a cambiare per migliorare e tutto questo mi ha portata a situazioni si difficili, ma che hanno dato un risultato enorme! La felicita'!
    Un esempio: io e mio padre avevamo molti scontri, non e' stato proprio un padre a tutti gli effetti...ma da quando ho deciso di uscire di casa, di andare a convivere , crescere e capire, la sua situazione in quanto essere umano e non come padre mi e' stata chiara.
    Ho accettato il suo essere cosi' com'e', se non apriva gli occhi, gli parlavo francamente, avevamo un confronto e in cuor suo era felice del mio parlare schietta.
    Tre anni fa e' morto improvvisamente, ma avendo io preso la via dell'AGIRE ho potuto affrontare questo lutto con serenita' nel cuore.
    Certo ci sono voluti anni, certamente ci sono stati momenti di rimpianti o rimorsi dovuti allo shock iniziale, ma una volta compreso , tutto si trasforma in serenita' e voglia di migliorare ancora e ancora!
    Grazie Rosa perche' diffondi questo messaggio importantissimo per ogni singola persona che cerca solo la felicita'.
    Roby

    RispondiElimina
  3. Condivido tutto!A volte vorrei talmente fare tante cose,prendere decisioni,scegliere ciò che posso scegliere...che non mi muovo,lascio andare...non decido...mi serve un quaderno!
    Grazie per i pensieri...

    RispondiElimina