Recensione: La profezia della torre nera

scritto da Rosa Forino - venerdì, gennaio 04, 2013

La profezia della torre nera, romanzo di David Chandler edito da Newton Compton è una storia dal ritmo incalzante tra cavalieri, tesori segreti e incredibili sorprese, potrete vivere un avventura a perdi fiato
La profezia della torre nera
Cosa parla il libro?
In un'epoca lontana Malden ladruncolo da bassifondi, ha iniziato a rubare per sopravvivere, per rubare indisturbato Malden deve una tassa alla confraternita dei ladri, ma non sa come estinguere il debito. La soluzione ai suoi problemi arriva quando due persone misteriose gli propongono un lavoretto all'apparenza facile e ben pagato, Malden quindi non esita ad accettare, ma subito dopo si accorge che il lavoro è pericolosissimo perché deve entrare in una torre "speciale" con all'interno figure umane e diaboliche che la sorvegliano, l’impresa appare disperata ed è proprio in quel momento entrare in scena altri personaggi che aggiungeranno mistero e suspense alla storia

Perché leggerlo?
Se vi piacciono i romanzi dal ritmo incalzante, dove cavalieri, tesori segreti e splendidi scenari sono la parte importante del libro, non mancheranno colpi di scena e avvincenti personaggi che vi terranno col fiato sospeso fino all'ultima pagina

Ecco un stralcio del libro
Malden cercava di penetrare tra la folla, che respingeva indietro. Era come un pesce guizzante: si infilava facilmente tra braccia alzate e magre e schivava ventri rigonfi. Essere piccolo di statura era un gran vantaggio in una vita trascorsa tra una fuga e un altra. Cercò di evitare un gruppo di studenti troppo ubriachi per reagire quando li urtò, poi si arrampicò su un carro pieno di frutta prima che il venditore potesse acciuffarlo...

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

4 commenti

  1. Buongiorno Rosa.
    Grazie per la tua gentilezza!
    Una curiosità, dato che adoro questo filone...tu l'hai letto il libro? Se si, ti è piaciuto?
    Dato che è un genere che piace anche a mia figlia, volevo regarglielo...
    Un abbraccio e buon lavoro, *Maristella*.

    RispondiElimina
  2. Il libro sembra molto interessante; da legere!

    RispondiElimina
  3. Salve (:
    io ho appena finito di leggere questo libro e se devo dare un voto complessivo da uno a dieci non è certo più di sei ! Perchè la trama come si può dedurre dal riassunto è molto bella ma quello che mi ha creato fatica nel leggerla è l'autore che secondo me non scrive molto bene. Penso solo che se fosse stato scritto meglio questo libro sarebbe stato a dir poco meraviglioso :P

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo sul fatto che sia scritto "non molto bene" ma aggiungerei in realtà che è scritto in maniera davvero pessima! È ricco anche di incongruenze, conti che non tornano, descrizioni inverosimili..faccio un paio di piccoli esempi:
    1) Malden è all'impiccagione di Sir Croy, il quale, viene specificato, è incappucciato, e Malden per di più non ha idea di chi sia in realtà quell'uomo..ciò nonostante viene descritto (dal punto di vista di Malden!) con "capelli biondi tagliati molto corti"...deduco quindi che Malden abbia spiato attraverso il cappuccio con i raggi x..
    2) Descrizione relativamente minuziosa del fiume che attraversa la città. Si parla del punto in cui il fiume ENTRA nella città, punto in cui un precedente Conte aveva operato un restringimento del corso del fiume per motivi di difesa..e magicamente la parte che ne risulta allagata è quella interna alle mura..ma al massimo sarà quella esterna visto che il fiume non riesce più ad entrare con la stessa facilità e rimane in parte "chiuso fuori"!!
    Magari potreste prendermi per puntigliosa ma non posso ritenere buono un libro che non si sa cosa dice..
    Buona di per sé la trama ma davvero portata avanti in modo pessimo, scontato e approssimativo, cose di per sé impossibili che in quattro e quattr'otto vengono fatte grazie ad una presunta abilità e a tante botte di "fortuna" che capitano al momento giusto...bah.
    Se a volte mi capita di dare eventualmente la colpa al traduttore, qui proprio non posso..al massimo può essere successo che siano stati uniti un autore mediocre con un traduttore mediocre!

    RispondiElimina