Bigliettino festa del papà con embossing a caldo

La festa del papà è ormai vicina e oggi vorrei mostrarvi come realizzare un biglietto speciale con una tecnica per me nuova l'embossing a caldo, tutto questo è possibile grazie all' embosser e alle polveri magiche che si utilizzano che riscaldandosi si sciolgono gonfiandosi
Se non avete mai sperimentato questa tecnica, potrete scoprire come sia facile realizzare dei progetti di scrapbooking con l'embossing e come l'effetto finale sia davvero bello e originale per realizzare biglietti, inviti e album personalizzati di grande impatto e eleganza

Con l' embossing è possibile creare rilievi e decori tridimensionali sul cartoncino, questo può essere fatto grazie a 2 modi: attraverso il calore con l'embosser o a secco grazie ad un apposito attrezzo chiamati bulino in questo modo possiamo personalizzare e rendere unica ogni nostra creazione.


La tecnica in se è molto semplice, ma sono necessari dei materiali specifici, quindi non si può improvvisare, ecco i materiali base
  • polveri da embossing formate da micro sfere che si sciolgono con il calore, ne esistono di tantissimi colori e anche con effetto opaco e lucido in più ne esistono glitterati, metalizzati e fosforescenti, quindi veramente per tutti i gusti
  • tampone o penna per embossing sono fatti con un inchiostro trasparente che ci permette di fissare le polveri sul foglio.
  • timbri (potete utilizzare qualsiasi tipo di timbro)
  • embosser o heat gun (l’apposito soffiatore di aria calda che servirà a sciogliere la polvere).
Con questo biglietto del papà vi mostrerò come procedere, per prima cosa scegliete il timbro che volete utilizzare, io ho scelto un timbro molto classico, ma potete usare qualsiasi timbro per scrapbooking quelli in gomma e in acrilico 
Timbrate sul cartoncino sull'apposito tampone trasparente, poi versate su tutta la superficie le polveri, io ho scelto una polvere color argento, poi capovolgete il cartoncino e la polvere in eccedenza cadrà, io vi consiglio di fare questa operazione su un foglio di carta da forno, così potrete recuperare la polvere e rimetterla nel contenitore originale, prima di passare alla fase successiva 
Ora non vi resta che fissare le polveri con l'embosser semplicemente accostando questa specie di phon vicino al cartoncino e come per magia le polveri si scioglieranno e gonfieranno in pochi secondi. 
Io ho completato il mio bigliettino con una piccola camicia realizzata semplicemente con un rettangolo di carta a pois 2 piccoli quadrati per la maniche e una striscia per il colletto ho rifinito con un nastro di carta giallo colorato e una scritta di auguri.  

Sono molto soddisfatta del mio primo tentativo di embossing a caldo e voi la conoscevate, vi piacerebbe impararla, cosa realizzereste per valorizzare questa tecnica?

Tutti i prodotti di questo post sono disponibili su Opitec dove troverete anche tantissimi materiali creativi per ogni tecnica creativa.

Rosa Forino

2 commenti:

  1. Non conoscevo questa tecnica e mi incuriosisce moltissimo! Grazie Rosa!
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
  2. Ciao Rosa, complimenti per il tuo blog, è davvero molto interessante!!! Ti andrebbe di dare uno sguardo al mio? Grazie mille!  https://chiaracreazioniinfimo.wordpress.com

    RispondiElimina

Instagram

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001