Recensione: Mamma Non Rompere. Sto Imparando!

scritto da Rosa Forino - domenica, novembre 11, 2012

Mamma Non Rompere. Sto Imparando! edito da Multiplayer Edizioni scritto da Marc Prensky è il libro che vuole smontare l'idea comune che i videogiochi sono un pericoloso nemico per istruzione e cultura e che alimentino solo comportamenti violenti e diseducativi.


Cosa parla il libro?
Il testo si rivolge soprattutto a genitori e insegnanti mettendo a disposizione uno strumento in più per poter guidare la crescita dei ragazzi.
Offre un punto di vista diverso sul mondo dei videogiochi, ne promuove in qualche modo gli effetti positivi che hanno sulla mente delle persone che li praticano, aiutando e incrementando le facoltà intellettuali per l'apprendimento e lo sviluppo dei ragazzi come per esempio queste capacità importanti: il problem solving, la capacità di analisi e il miglioramento dei riflessi condizionati.
Allo stesso modo interroga gli insegnanti, mettendo in discussione il loro sistema d’ istruzione che non riesce ad integrarsi bene con le opportunità multimediali della vita quotidiana moderna, non capace di offrire maggiori stimoli creativi, modalità di apprendimento più veloci ed immediati.

Perché leggere il libro?
Leggere il libro ti apre la mente e ti fa riflettere sul modo giusto per integrare i videogiochi nella vita quotidiana dei ragazzi, suggerendoti modi nuovi di insegnare ai figli il giusto equilibro e il modo giusto per imparare cose nuove usando i videogiochi, sfruttandone le potenzialità e usandoli come strumenti didattici

Ecco un stralcio del libro
Considerato quello che si legge sulla stampa in materia di videogiochi a pochi adulti verrebbe da pensare che "videogiochi" e " codice etico" possano comparire insieme nello stesso articolo. E nel caso, sarebbe solo per sostenere che i giochi mettono a repentaglio i valori e la moralità dei ragazzi. Ma, ancora una volta, e proprio il contrario: con il giusto accompagnamento da parte dei genitori, i giochi per console e per computer possono fornire ai nostri figli alcune delle loro prime lezioni sull'etica, la morale e i valori. "Com'è possibile?" vi chiederete. La risposta dipende ovviamente da vostro concetto di valori e di come debbano essere insegnati. (...)

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

2 commenti

  1. X questi motivi sono contenta di non essere mamma....ammetto poi che le soddisfazioni sono maggiori di questi problemi :-)

    RispondiElimina
  2. grazie per l'ottima recensione...lo leggerò,cosi mi preparo per il futuro...:D

    RispondiElimina