Oltreverso e le sue zucche magiche [guestpost]

Ecco il primo Guest Posts su Kreattiva, l’ospite di oggi è Paola che come molte di noi si divide tra ufficio e fare la mamma oltre a gestire la casa, scrivere un blog e riuscire a creare oggetti originali e creativi, vi consiglio di farvi un giro sul suo sito Oltreverso per trovare un mondo da favola con delle creazioni davvero originali e ricche di charme, i suoi contatti social sono Facebook Twitter Google+ Pinterest e per conoscerla meglio date un’occhiata a questi progetti 1) disegnare con i trucioli 2) aggiustare le tazze sbeccate 3) uova ricamate dove scoprirete le meraviglie che riesce a realizzare
Non mi dilungo oltre vi lascio al suo post ;-)
Un gruppo di bambini in cortile: le ginocchia sbucciate dalle corse in bici al campetto, i capelli sudati dietro la nuca, un ronzio di api in agosto. Nel caldo sospeso del pomeriggio nemmeno più un po' di vento: a cosa giocare in quell'ultimo spicchio d'ombra rimasto? 


E' stato allora che il nostro pallone un po' sgonfio è diventato - passando nel cerchio di mano in mano - una luna piena, la pancia di una mamma, un vaso da portare in equilibrio sulla testa, una mela da mordere. È questo il gioco che ho cominciato a fare, bambina, con gli amici del cortile, a che continuo a fare oggi con il mio Oltreverso e con mia figlia, giorno dopo giorno: inventare per un oggetto altri universi possibili.
Lo fate anche voi? Allora abbiamo già qualcosa in comune e più si è e si mettono in comune le idee, più è divertente.
Visto che Halloween si avvicina ho pensato di approfittare dell'ospitalità di Rosa per proporvi di giocare insieme a me: vi basterà lasciare un commento qui sotto, per raccontarci che oltre-verso state immaginando per le lanternine degli alchechengi. Io le ho trasformate in piccole zucche di Halloween e la mia amica Gabi, sempre per stare a tema, ha avuto l'intuizione della streghetta.
Le ho subito costruito un luccicante cappello di stagnola: non è divertente? Sto quasi meditando di usare la zucca come segnaposto per gli ometti (sperando non siano troppo vuote hihihi) e la streghetta per le loro meraviglioooose compagne. Che ne dite?
Comunque vada non vedo l'ora di leggere le idee balzane che vi stanno passando per la testa: non datevi limiti (Halloween non deve c'entrare per forza, anzi...), ritornate bambini insieme a me per un po', che ne dite?  Vi avverto però: crea dipendenza!!!!

Rosa Forino

12 commenti:

  1. Questo mi piace tantissimo...vado subito a vedere il resto ...ciao
    Gio

    RispondiElimina
  2. Quante belle idee! Adesso finisco di sbirciare e poi ci penso... buon fine settimana!

    RispondiElimina
  3. idea bellissima che piace anche a me!
    grazie perchè proveremo a fare anche noi queste zucche nate da un fiore
    ciao VAleria

    RispondiElimina
  4. Sono meravigliose queste "zucchette" come lo è Paola e tutto quello che ci ha raccontato, potrebbe scrivere delle favole per bimbi, tutto è magico intorno a Lei, fortunata la sua famiglia ad averla e fortunate anche noi ad averla conosciuta e scoperta tramite kreativa.
    Grazie ad entrambe, passerò spesso dalle sue parti.
    Buon fine settimana Nadia

    RispondiElimina
  5. Ma che belle!! Sono magiche davvero!!!! :)

    RispondiElimina
  6. Grazie ragazze!!!!!!!! Sono felice che queste piccole zucche vi siano piaciute... E grazie a Rosa per come ha parlato di me: mi sembrava di sentire un rullo di tamburi di sottofondo... hihihi! Ma qualche ideauzza? Nessuno gioca con noi? Dai dai dai.....

    RispondiElimina
  7. CIAO Paola!! questa streghetta è così bella e simpatica... sembra stia per volare felice ,magica la natura nei suoi colori e bravissima tu a darle un'anima.
    Saluti Cecilia.

    RispondiElimina
  8. Grazie Rosa per averci fatto conoscere Paola, subito incuriosita, sono stata a visitare il suo spazio web... meraviglioso! Non finirò mai di leggere tutto.
    Complimenti Paola!
    Un abbracciooooo...

    RispondiElimina
  9. beh ma che genialata!!! Mai più avrei pensato di usare così gli alchechengi!!!
    Se ti va passa da me c'è un giveaway che ti aspetta!!!
    Fantasy Jewellery

    RispondiElimina
  10. gli alchechengi da queste parti non li ho mai visti, ma quando mi capita di inciampare in questa parola me la tengo in bocca per un po' e la faccio rotolare come un nocciolo, pluf geniale!

    RispondiElimina
  11. So che sono piccoli gli alchechengi...ma ci sono anche quelli più grossini...si ritaglia la parte superiore, si toglie il frutto, si mette un piccolo bicchierino, tipo grappa con dentro una candelina ... potrebbero diventare delle piccole lanternine zucchetta...ma illuminate.
    Oppure... togliendo il frutto, si possono pressare...una volta schiacciate si può fare un biglietto trasformando l'achechengi in zucchetta.
    Per il momento mi sono venute in mente queste 2 cose semplici semplici.
    Un abbraccio a Paola e a te cara Rosa...a presto
    Maestra Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre un vulcano di idee.... grazie!!!!!

      Elimina

Instagram

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001