Recensione: Le parole del nostro destino

scritto da Rosa Forino - 11:45

Questa volta vi propongo la recensione del libro Le parole del nostro destino edito da Nord che mi ha completamente rapita, con la sua trama ricca di sentimenti, mistero, passione riesce a coinvolgere immergendoti completamente in due epoche così lontane e allo stesso tempo così vicine, le pagine scorrono così velocemente che è finito troppo in fretta, lasciando un segno dentro.

I cuori romantici sapranno ritrovare sicuramente poesia e sentimento in ogni parola, restando quasi sospesi in attesa di un finale insuperabile
Cosa parla il libro?
Tutto ha inizio ad Amiens, Francia, nel 1916. Kate attende il suo Julian Ashford sotto una pioggia battente, sa che non lo rivederà più, ma è lì pronta a riscrivere il loro destino.
All'improvviso la storia fa un passo avanti nel tempo e il lettore si troverà a New York ai giorni nostri. Incurante del gelo, una donna è in attesa davanti alla porta di Julian Laurence: la vigilia di Natale, si sono conosciuti solo il giorno prima ma qualcosa di inspiegabile li attrae l'uno verso l'altro e.... la storia inizierà proprio in questo momento, sarà uno scorrere di eventi e colpi di scena, ripercorrerà un percorso che dimostrerà quanto sia importante credere nell’amore.

Perché leggere il libro?
Le parole del nostro destino è ricco di romanticismo e coinvolgente attesa, fin dalle prime pagine riesce a lanciarti in un labirinto di emozioni, portandoti quasi per mano fino alla fine della storia.

Ecco un stralcio del libro
A stento, mi sollevai. Le tende erano chiuse ma, a giudicare dalla luce sfolgorante che filtrava dai lati, doveva essere tardi. Lui non aveva voluto disturbarmi. Mi girai a guardare la sveglia sul comodino. Mi sentivo annebbiata, stordita; impiegai parecchi secondi a decifrare numeri e lancette. Le undici meno un quarto? Tardissimo. Dov'era Julian? Julian. Mi lasciai ricadere sui cuscini, e chiusi gli occhi. Di colpo, il ricordo della sera prima m'invase con una cascata di sensazioni, facendomi rivivere ogni dettaglio. Le sue mani e le sue labbra sul mio corpo, ovunque, il suo stupore, l'adorazione, l'urgenza. Le mie mani e le mie labbra su di lui. La sua pelle calda, luminosa nell'alone dell'abat-jour. Sussurri, risate, gemiti; la sua voce che bisbiglia il mio nome, come una benedizione. L'esultanza insostenibile della nostra unione, la sensazione di essere intera, per la prima volta in vita mia, finalmente, completa....

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

4 commenti