Embossing a Caldo: consigli per embossare senza errori

scritto da Rosa Forino - mercoledì, febbraio 24, 2021

L'embossing è una delle tecniche più versatili ed utili per chi ama la carta. La sua facilità di esecuzione e il risultato sorprendente permettono di aggiungere consistenza, dimensione e persino colore al supporto scelto. In questo post parlerò in particolare di Embossing a Caldo se non hai mai praticato questa tecnica troverai tutte le informazioni utili per iniziare e consigli indispensabili per non commettere errori, se invece sei ad uno stadio più avanzato, consigli extra per rendere le tue creazioni ancora più belle. Sono sicura che una volta che avrai imparato e apprezzato questa tecnica non rimarrai mai a corto di opportunità creative, quindi mettiti comoda e scopri come embossare in un attimo!

Embossing a Caldo: consigli per embossare senza errori

L'Embossing (groffatura) è una tecnica ampiamente utilizzata nello scrapbooking che permette di creare motivi, disegni, decorazioni e addirittura texture originali e personalizzate a mano, creando una forma in rilievo sulla carta conferendo consistenza e rilievo ad alcuni dettagli decorativi dei nostri progetti. In questo modo si può dare tridimensionalità ad alcuni elementi per metterli in risalto ottenendo un risultato più suggestivo e originale. Questa operazione può essere eseguita sia a Caldo che a Freddo  in entrambi i casi il cartoncino donerà una consistenza e un'aspetto speciale a qualsiasi tuo progetto. 

Qual'è la differenza fra embossing a caldo e a freddo? 
Oltre ai diversi strumenti nell'esecuzione di queste tecnica:
- embossing a caldo polveri, colla specifica ed embosser per riscaldarle
- embossing a freddo mascherina e pressa
L'Embossing a Caldo può essere eseguito anche su altri supporti come per esempio il legno e grazie alle polveri usate puoi ottenere metallizzati o glitterati di ogni tipo mentre l'Embossing a Freddo ha invece a suo favore la possibilità di essere eseguito anche su lamine di metallo.

Oggi ti parlerò nello specifico dell'embossing a caldo che consiste nel creare sul supporto un disegno con un apposito vernice ad asciugatura lenta su cui sarà versata una polvere per l’embossing che grazie al potere appiccicoso della vernice si attaccherà nei punti in cui l’inchiostro è ancora fresco, subito dopo bisognerà riscaldare la polvere con l’embosser che fisserà il tuo disegno sul supporto e assumerà il caratteristico rilievo di questa tecnica.

Quali sono i materiali base per iniziare l'embossing

Quali sono i materiali base per iniziare?
I materiali base di questa tecnica sono acquistabili online o nei negozi specializzati nello scrapbooking e sono:
Polvere da embossing composta da micro sfere che si sciolgono con il calore che regaleranno al tuo supporto il rilievo desiderato.  Tantissimi sono i colori e texture disponibili.
- Tampone o penna per embossing sono ideati per un'asciugatura lenta dell' inchiostro, disponibili trasparenti o colorati, sono gli elementi indispensabili per fissare la polvere sul supporto.
- Timbri di gomma o acrilici sono degli ottimi strumenti per ottenere texture e disegni in poco tempo che potrai usare per decorare le tue creazioni
- Embosser o heat gun è l'apposita pistola termica che ti aiuterà a sciogliere la polvere e a fissarla mantenendo intatto il disegno creato.

strumenti per iniziare l'embossing

Posso usare un asciugacapelli invece di un embosser?
Questa è la domanda più frequente che ricevo da tutte voi che vi avvicinate per la prima volta a questa tecnica. L’embosser è uno strumento indispensabile e NON può essere sostituito da un comune PHON perchè il suo calore non è abbastanza potente, inoltre il getto di aria calda è troppo potente e quindi farebbe volare tutte le polveri, un' alternativa può essere una pistola termica usata comunemente per sciogliere le vernici o per creare forme sulla plastica. 
Il mio consiglio è di acquistare l’embosser che è una pistola termica appositamente creata per questa tecnica, costa davvero pochissimo ed emette la giusta quantità d'aria calda indispensabile per fissare le polveri sulle carte e creare l'effetto desiderato. Inoltre la giusta temperatura scioglie le polveri rendendo il tuo disegno brillante, coprente, in rilievo e resistente all’acqua.

Che tipo di inchiostri bisogna usare per l'embossing a caldo?
Per fissare la polverina sul foglio prima di riscaldarla avrai bisogno di un inchiostro speciale che puoi trovare in commercio come tampone o penna, la sia particolarità e che si asciuga lentamente, risulta quindi al tatto molto appiccicoso e questo permette l'aderenza delle polveri sul supporto. 

Quali polveri servono per embossare e come usarle

Quali polveri servono per embossare e come usarle?
La polvere per embossing è composta da micro sfere che si sciolgono con il calore, questa magia rende questa tecnica sorprendente perchè la polvere assume in qualche secondo un aspetto plastico e lucido. Non tutte le polveri sono uguali e in commercio ne troverai di tipi diversi: con o senza glitter, olografiche, lucide e opache, perlate, trasparenti e metalliche, ma non solo sono disponibili anche in tanti colori e trame, in grana grossa o con elementi che permettono di creare dettagli unici.
Non utilizzare brillantini normali per embossare perché non solo non si attaccheranno al supporto ma il rischio e che si bruceranno quando viene applicato il calore.

Che tipo di inchiostri bisogna usare per l'embossing a caldo

Se hai appena iniziato con questa tecnica ti consiglio le polveri bianche e nere perchè molto versatili e puoi abbinarle facilmente agli acquerelli o ai brush marker ottenendo card e decorazioni uniche. Se invece se sei ad un livello intermedio sicuramente ti stuzzicherà l'idea di combinare i colori di inchiostri e polveri fra loro per ottenere effetti originali. Ecco qualche esempio per te:
  • Se usi un'inchiostro trasparente ad asciugatura lenta sul vellum usando una polvere da embossing bianca otterrai un effetto trasparenza unico che donerà elegante alla tua creazione
  • Puoi dorare una superficie usando un tampone trasparente e un timbro con disegni floreali per sfondi dagli effetti metallici.
  • Se utilizzi un tampone di inchiostro colorato ad asciugatura lenta abbinato a polvere clear trasparente otterrai un effetto di rilievo colorato con infinite sfumature di colore, perché l’embossing prende il colore del tampone.
  • Usando sia un tampone d’inchiostro trasparente sia una polvere trasparente clear , otterrai un effetto waterproof quindi dipingendoci sopra, la carta si colorerà ma la figura embossata impressa in trasparente rimarrà dello stesso colore della carta usata.  
  • Puoi disegnare con l'apposita penna e usare una polvere oro per ottenere un effetto stile tiffany per ogni tua creazione o giocare con il cartoncino scuro è la polvere per embossing per creare effetti di contrasto unici.
  • Sono sicura che man mano che ti senti più a tuo agio con questa tecnica giocherai a miscelare i colori e i materiali per ottenere combinazione di colore diverse e potrai optare per superfici diverse oltre alla carta come per esempio il legno.
4 passaggi chiave per embossare a caldo
4 passaggi chiave per embossare a caldo
1) Applica l'inchiostro
Timbra con il tampone trasparente o con l'apposita penna sul tuo supporto
Io per esempio ho usato dei timbri per creare i miei sfondi e ottenere un design complesso senza molti sforzo
2) Fissa la polvere per embossing
Cospargi accuratamente la polvere per embossing del colore che desideri, non aver paura di usarne molta perchè la polvere si fisserà solo dove hai passato il tampone o usato la penna.  
3) Rimuovi l'eccesso 
Scuoti delicatamente la polvere in eccesso. Io uso sempre come base un foglio di carta piegato per rimettere la polvere in eccesso direttamente nel contenitore. In questo modo non sprecherai neanche un granello e avrai subito il piano di lavoro pulito. 
4) Applica il calore
Non ti resta che accendere il tuo embosser e riscaldare la polvere. Continua a muovere in modo che il calore venga distribuito uniformemente sulla carta e riscalda finché l'intero disegno non assumerà una consistenza uniforme e a rilievo. 

Consigli per embossare senza errori - separatori per bullet journal

Consigli per embossare senza errori
- Puoi spolverare con pennello un po' di cipria prima di tamponare o scrivere con l'apposita penna per embossing questo impedirà alle polveri di posizionarsi sulle zone non tamponate e otterrai disegni perfetti e senza sbavatura. Esiste anche un apposito strumento Powder Tool che è formato da un pennello e un dosatore che contiene della polvere simile alla cipria.
- Se c’è della polvere in eccesso in alcuni punti in cui non dovrebbe esserci toglila con un pennello pulito ed asciutto.
- Scegli sempre polveri e tamponi di buona qualità questo ti permeterà di avere sempre risultati perfetti.
- Assicurati di non avvicinare troppo l'embosser alla carta perché la pistola termica diventa molto calda e potrebbe bruciare la carta, inoltre non tenerlo fisso su un punto ma muovilo in questo modo il calore si distribuirà in maniera uniforme.
- Usa delle pinzette per le ciglia o quelle apposite per i lavoretti artigianali per mantenere ferma la carta o il cartoncino e allo stesso tempo mettere in sicurezza le dita dal calore dell'embosser. 


Ho realizzato per te un piccolo video che ti permetterà di vedere come realizzare dei separatori per il tuo bullet journal usando questa tecnica, ma qui di seguito ti elencherò anche tante 

Idee pratiche per esercitarti sull'embossing a caldo
- Aggiungi la tua citazione preferita o una frase motivazionale sul tuo diario o inizia un Art Journal usando tanti elementi in rilievo.
- Crea un'intera pagina di scarabocchi o disegni in rilievo per esercitarti su questa tecnica.
- Personalizza una busta e invia una lettera a sorpresa a qualcuno che ami. 
- Crea uno sfondo ad acquerello, taglialo in tanti rettangoli più piccoli e usali per mettere parole in rilievo da usare per le tue prossime card d'auguri.
- Usa il tuo timbro preferito per creare la tua settimana sul tuo bullet journal.
- Prova ad embossare nuove superfici, come il vetro o il legno.
- Sperimenta usando polveri e timbri diversi per dare un tocco speciale al tuo prossimo progetto. 
- Metti in rilievo la tua parola dell'anno e appendila vicino al tuo spazio di lavoro o nella tua craft-room
- Crea un disegno utilizzando più di polvere e tamponi diversi 
- Stampa un segnalibro o un disegno e personalizzalo con le polveri in rilievo.

Adesso tocca a te, condividi la tua esperienza su questa tecnica, per esempio dove usi l'embossing a caldo? Hai mai utilizzato questa tecnica in modo insolito o con materiali non convenzionali? Commenta di seguito per condividere le tue fantastiche idee.

copertina realizzata con embossing a caldo e polveri bianche

 
  
Questo post fa parte di una serie di guide che ti invitano a scoprire le basi di nuove tecniche creative, in questi post speciali troverai suggerimenti, ricette, strumenti, trucchi e consigli che arricchiranno la tua voglia di conoscenza. Se non l'hai ancora fatto poi scarica gli ebook gratuiti Kreattiva Magazine riservati agli iscritti della newsletter "KreattivaNews" dove troverai tantissime idee per essere creativa tutto l'anno.

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

0 commenti