Cerca nel blog

Timbri Digitali: Guida completa

scritto da Rosa Forino - martedì, giugno 08, 2021

Se ti piace lo scrapbooking non potrai non conoscere i timbri uno degli elementi più usati per decorare e personalizzare card layout e album, sono anche il modo più semplice e spettacolare per creare dei progetti originali in poco tempo. 
La particolarità di questi elementi decorativi è che puoi usarli un'infinità di volte ed ottenere sempre risultati diversi, in commercio troverai timbri in acrilico (clear stamps), Timbri Digitali o in gomma, timbri in linoleum per tessuti, ci sono poi timbri per la ceralacca, quelli in legno e silicone per biscotti, timbri a fuoco per pelle e legno e quelli per le incisioni sui metalli. Potrai trovare anche timbri autoinchiostranti o con i classici tamponi. Se ti piace usare i timbri per le tue creazioni oggi però voglio parlarti dei timbri digitali cosa sono e come si usano, pronta per scoprirli?!?

Timbri Digitali: Guida completa

Ormai sono tantissimi gli shop e i siti che vendono pacchetti digital con una serie di grafiche stampabili che comprendono carte, scatole, sticker e timbri digitali, permettendo con un semplice click di raggiungere le persone con i loro disegni e grafiche. Se ti ricordi anche io e Acchiappaidee nel mese di dicembre abbiamo proposto dei timbri digitali in versione limitata su Kreatulab e ritengo molto valido e versatile questo modo di personalizzare i proprio lavori creativi.

Ma cosa sono i timbri digitali?
I timbri digitali sono immagini digitalizzate in bianco e nero create appositamente per essere stampate e riprodotte con facilità anche dai principianti, basta avere una comune stampante e un pc (in alternativa anche uno smarthphone e una piccola stampante termica). 
Il loro punto di forza è che essendo immagini digitali possono essere ridimensionate, capovolte e colorate digitalmente per ottenere una stampa a tutti gli effetti professionale. Inoltre la loro peculiarità e che possono essere lavorate per creare patterned personalizzati originali e creativi destinati ad usi infiniti per la creazioni di scatole o altri elementi grafici, in questo modo aprono la strada a tantissime opportunità creative e di design.

La differenza fra i Timbri Digitali e quelli Tradizionali è che non esiste un timbro fisico, il timbro digitale è semplicemente un file immagine, in genere in formato JPG e PNG. Non spaventarti i file JPG e PNG sono solo due termini tecnici per distinguere questo tipo di file sul computer. Sono sicura che avrai già incontrato questo tipo di file trasferendo le foto sul pc o quando hai iniziato il tuo viaggio nella stampa digitale. La differenza dei 2 formati è che i file PNG hanno uno sfondo trasparente e quindi le immagini in questo formato possono essere sovrapposte senza creare zone bianche o colorate e quindi la stampa definitiva risulterà priva di imperfezioni estetiche. 
Schiaccianoci di Francesca di Acchiappaidee
disegno di Acchiappaidee per Kreatulab
Come vengono utilizzati?
I  timbri digitali una volta stampati sono utilizzati nello stesso modo dei timbri tradizionali. Questo significa che puoi ritagliarli e colorarli come preferisci, puoi inoltre incorporarli ad etichette regalo, album e altri progetti grafici a tua scelta e successivamente stampati direttamente nella forma desiderata.

Quali sono gli strumenti necessari per usare un timbro digitale?
- Acquistare questo prodotto è semplicissimo, basta seguire la normale proceduta di un comune acquisto online inoltre il processo di download* avviene con un semplice click, e potrai scaricare e salvare il timbro digitale per i tuoi prossimi attacchi creativi.
- Alcuni timbri digitali possono essere consegnato in un file ZIP, questo per facilitare lo scaricamento sul tuo pc e allo stesso tempo mantenere la loro definizione, quindi prima della stampa dovrai estrarre il file. Qualsiasi computer oggi permette questo tipo di operazione basta cliccare il tasto destro del mouse sulla scritta "estrai il file" e salvare il file nella cartella scelta. 
- Una volta ottenuto il file potrai stamparlo con un computer e una stampante inoltre i timbri digitali possono essere caricati sugli smartphone e stampati anche con stampante termiche o piccole stampanti. .
Se vuoi puoi manipolare le immagini con un programma di foto o grafica e ottenere dimensioni e personalizzazioni in attimo, colorare digitalmente o ancora usarli per creare card digitali e altri progetti creativi grafici.  

*download processo digitale che permette di trasferire il file sul tuo computer per sempre e di utilizzarlo anche offline.

Pro e contro dei timbri digitali

Pro e contro dei timbri digitali
Ovviamente a differenza dei timbri tradizionali i timbri digitali hanno dei limiti e degli usi più limitati. Possono essere usati solo per progetti che prevedono una stampa. Ciò significa che dovrai trovare soluzioni alternative se vuoi usare i timbri digitali su tessuto e altri materiali o arrivare a dei compromessi procurandoti delle carte speciali che ti permetteranno di farlo attraverso il trasferimento di immagine o la sublimazione.  
A favore c'è però che non occupano spazio fisico nel tuo angolo craft, Possono essere stampati e riprodotti nei formati più svariati con facilità, inoltre la possibilità di integrarli ad altri progetti stampabili li rendono un elemento davvero 100% creativo.
Per chi poi non ama molto la colla, è possibile stampare i timbri direttamente sui fogli adesivi (che possono essere sia bianchi che trasparenti) ed avere il timbro pronto all'uso per agende e diari.

Timbri digitali e copyright
I timbri digitali sono soggetti alle stesse leggi di copyright dei timbri in gomma e delle foto, quindi quando li acquisti leggi i termini e condizioni di utilizzo soprattutto se prevedi un uso commerciale delle immagini.  Nell'eventualità prevedi di usare l'immagine per la vendita ti consiglio di contattare il venditore per verificare la sua politica e le specifiche di quel file, così non incapperai in denunce o salate multe.


Come colorare i timbri digitali
I Timbri digitali sono creati apposta per essere personalizzati con colori a tua scelta, riempiendo semplicemente gli spazi vuoti con colori a piacere. Come per i timbri tradizionali si possono usare  matite, pennarelli, cere, ect. ovviamente l’effetto finale sarà diverso in ognuno dei casi. L'unico limite sono i colori a base d'acqua se si usa una stampante a getto d'inchiostro, si potrebbero creare delle ombre scure intorno al disegno o la stampa può scorrere via se viene utilizzato un metodo di colorazione a umido. È possibile ovviare a questo problema riscaldando l'inchiostro della stampante utilizzando uno strumento di riscaldamento(phon o embosser) e così ridurre la probabilità che ciò accada, in ogni caso io consiglio di usare colori a base alcolica tipo Copic o simili.    

Ecco 7 modi per usare i timbri digitali
7 Riciclare vecchi libri

Per concludere se non l'hai ancora fatto ti invito a scaricare gli ebook gratuiti Kreattiva Magazine riservati agli iscritti della newsletter KreattivaNews dove troverai tantissime idee per essere creativa tutto l'anno.
  KreattivaNew newsletter di kreattivablog
Puoi trovare tutti gli strumenti creativi che ho testato e sperimentato in questi mesi nella sezione guide con tante informazioni utili.

Se ti è piaciuto questo post ti suggerisco di guardare anche queste idee:

  • Condividi:

Ti potrebbe piacere anche

2 commenti

  1. Ciao Rosa grazie per essere passata da me, un mondo di informazioni in questo post, sei bravissima!

    RispondiElimina